Trovare lavoro nel “non profit”

Lavoro non profit

Sempre più persone provenienti da aziende e dalle professioni più disparate impiegate nel “for profit” passano ad un lavoro retribuito nel “non profit”.

Il non profit offre, infatti, molte opportunità di lavoro con compensi spesso “adeguati”, sempre che tali compensi non siano configurabili come una distribuzione indiretta di utili, perché in tal caso ci troveremmo difronte ad una organizzazione non profit che nasconde un’attività d’impresa solo per godere delle agevolazioni fiscali tipiche del mondo non profit.

Si può accedere al non profit anche collaborando come volontario finché non emergano delle possibilità retributive, ovvero provando a creare un proprio “progetto sociale” in via autonoma o all’interno di una organizzazione già esistente.

E’ chiaro che la possibilità di retribuire un collaboratore e la scelta (in caso affermativo) del contratto più idoneo da utilizzare dipendono dalla situazione personale del singolo soggetto e dal tipo di organizzazione non profit.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*