La cooperazione: un’opportunità da non perdere

Foto

La funzione sociale della cooperazione, a carattere di mutualità e senza fini di speculazione privata, è riconosciuta fra i principi fondamentali della nostra Costituzione (art. 45).

La legge, allora, dovrebbe “veramente” promuove e favorire l’incremento della cooperazione con i mezzi più idonei e ne dovrebbe assicurare, con gli opportuni controlli, il carattere e le finalità.

Le cooperative, infatti, sono per definizione (art. 2511 Codice civile) società a carattere mutualistico e l’importanza della funzione sociale svolta dovrebbe essere oggetto di particolare attenzione da parte del Legislatore.

Purtroppo, però, senza gli opportuni controlli formali, il mondo della cooperazione cede spesso ad un meccanismo speculativo; per non parlare, poi, del mondo delle Onlus la cui veste fiscale spesso viene scelta solo per evadere il fisco.

Va da sé, nella cronica distrazione del Legislatore sul tema, che la partecipazione dei soci alla vita della cooperativa deve essere prima di tutto un fatto di “cultura” e di “educazione sociale”, più che il rispetto di una regola di condotta.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*