Il primo locale a misura di disabile

Foto

In questi giorni l’associazione culturale Farm delle Due Torri ha inaugurato a Bologna l’Altro Spazio, il primo locale interamente ideato e costruito a misura delle persone con disabilità.

L’arredamento è stato studiato nei minimi particolari per rendere scorrevole il passaggio di chiunque.

Inoltre, l’intero staff è preparato a tradurre le informazioni visive per le persone cieche e ad utilizzare la lingua dei segni per le persone sorde.

Ebbene, creare uno spazio in cui convivano disabili e normodotati significa abbattere anche le barriere ideali e rendere la convivenza una cosa normale.

La società civile da tempo lo ha capito, e sempre più svolge un ruolo propulsivo in tale direzione.

Tale iniziativa, infatti, è stata totalmente autofinanziata, nell’inerzia delle istituzioni “veramente sorde”ai percorsi per l’abbattimento delle barriere.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*